Seguici su

Oklahoma Thunder

Durant: “Mi sento il miglior giocatore del mondo”.

Kevin Durant viene da una stagione difficile, segnata dagli infortuni e dalla conseguente forzata lontananza dai campi NBA (solo 27 partite per lui l’anno scorso). Il giocatore dei Thunder è comunque stato selezionato per il minicamp estivo di Team Usa svoltosi in questi giorni a Las Vegas, pur se il suo cammino verso la totale guarigione è ancora lungi dall’essere completato.

Leggi di più: Durant e Anthony al camp di Las Vegas

Durant, intervistato riguardo al suo stato di forma, ha rimarcato ancora una volta l’assoluta confidenza nei confronti delle proprie possibilità (quando al top della condizione):

“Non voglio mancare di rispetto a nessuno, ma penso di essere il miglior giocatore al mondo.”

Durant, ventiseienne, è stato MVP della regular season 2013-2014 ed era generalmente considerato, almeno fino a un anno fa, l’unico cestista al mondo allo stesso livello di LeBron James. Complice anche l’infortunio occorso al giocatore dei Thunder nella stagione passata, sono entrate definitivamente sulla scena nuove superstar, stelle in grado di insidiare la posizione di co-miglior giocatore al mondo di KD. Steph Curry, James Harden (ex compagno di squadra di Durant) e Russell Westbrook (attuale compagno di squadra di Durant) hanno tutti innalzato il livello del proprio gioco fino a vette mai toccate in precedenza, giungendo addirittura a mettere in discussione il primato di King James.

Durant ha la gioventù dalla sua (spegnerà ventisette candeline solo fra un mese), ma deve recuperare il più in fretta possibile per rimettersi al livello dell’agguerritissima concorrenza, con la speranza di non aver innescato un prematuro declino fisico con gli infortuni degli ultimi tempi. La grande autostima dimostrata e la decisione di presentarsi al Minicamp di Team Usa (comunque obbligatorio per i giocatori che vogliono giocarsi le proprie chances olimpiche) parrebbero confermare che KD ha intrapreso la strada giusta; tutti ci auguriamo di vedere, già dalle prime partite della prossima stagione, il Kevin Durant di sempre. Tutto il movimento-NBA avrebbe di che giovarne.

Leggi di più: Flip Saunders ha il cancro ma non vuole lasciare i T-Wolves

Leggi di più: Tutte le news

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Oklahoma Thunder