Seguici su

Rumors

Thompson-Cavs, accordo sul rinnovo ancora molto lontano

Curiosa la storia di Tristan Thompson. A inizio Luglio il giocatore e il front office dei Cleveland Cavaliers sembravano aver trovato un accordo sul rinnovo contrattuale, al punto che i media americani (tra cui l’autorevolissimo Adrian Wojnarowski di Yahoo!Sports) sbandieravano la notizia del prolungamento ai quattro venti. Ma qualcosa non è andato per il verso giusto.

Thompson infatti è rimasto fermo sulla sua richiesta iniziale, ovvero il massimo salariale (corrispondente a circa 94 milioni di dollari): i Cavaliers però non la pensano allo stesso modo. Secondo quanto riportato poche ore fa da Brian Windhorst, reporter di ESPN molto vicino alle vicende della franchigia dell’Ohio, le parti sarebbero ancora “significativamente distanti” sulle cifre. I Cavs non possono offrire quanto richiesto da Thompson per motivi di salary cap (solamente i Portland Trail Blazers hanno lo spazio necessario per soddisfare la richiesta del numero 13), perciò avrebbero proposto una cifra nettamente inferiore alla richiesta.
La vicenda sembra ancora lontana dalla conclusione, nonostante LeBron James pochi giorni fa si sia detto “certo del fatto che Thompson rinnoverà”.

Al momento, l’ipotesi più probabile vedrebbe Thompson firmare la qualifying offer (pari a circa 7 milioni di dollari) per poi approcciare il mercato dei free agent durante la prossima estate, quando il salary cap raggiungerà i 90 milioni circa.

Vedremo come andrà a finire, la telenovela Thompson prosegue…

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Rumors