Seguici su

Primo Piano

Adidas, offerti 200 milioni in 13 anni a James Harden

Adidas e Harden: un matrimonio che s’ha da fare?

Negli ultimi giorni negli Stati Uniti sta tenendo banco una notizia che riguarda uno dei più importanti marchi sportivi al mondo, la Adidas, e il principale giocatore degli Houston Rockets, James Harden. Stando a quanto riportato da Darren Rovell della ESPN, infatti, al Barba sarebbe stata fatta un’incredibile offerta per far sì che passi dalla Nike, che l’ha sponsorizzato negli ultimi anni, all’Adidas, che avrebbe offerto al giocatore ben 200 milioni di dollari nei prossimi 13 anni. Numeri da capogiro, considerando anche che il contratto di Harden con Houston lo porterà sicuramente a guadagnare oltre 16 milioni nella prossima stagione e, se i Rockets decideranno di esercitare la team option, Harden ne guadagnerà quasi 18 anche nella stagione 2017/2018.

Leggi di più: TUTTE LE NOTIZIE DEL MERCATO NBA

Leggi di più: TUTTI GLI AFFARI CONCLUSI IN NBA

Stipulata l’offerta, la Adidas adesso dovrà attendere almeno fino alla fine di questa settimana, termine ultimo entro il quale la Nike avrà la possibilità di pareggiare l’offerta passando la palla al giocatore a cui spetterebbe la decisione finale. Secondo Rovell è probabile che la Nike, dopo essersi fatta scappare Curry (sponsorizzato dalla Under Armour), non faccia lo stesso con Harden.

Considerando comunque che il mese di Agosto è uno di quelli in cui di notizie, sia legate al campo che al mercato, se ne hanno davvero poche per quanto riguarda la NBA, la battaglia tra Adidas e Nike per la sponsorizzazione dei giocatori potrebbe tenerci compagnia per gli anni a venire visto che la scelta della casa tedesca, che ha recentemente smesso di fornire le divise da gioco ufficiali ed è stata rimpiazzata proprio dalla Nike, sembra essere orientata a puntare maggiormente sui singoli giocatori.

La Adidas, comunque, il primo passo l’ha fatto, il tempo ci dirà se Harden proseguirà con la Nike o deciderà di cambiare.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Primo Piano