Seguici su

New York Knicks

Phil Jackson: “Dobbiamo tornare rispettabili per firmare i migliori”.

Phil Jackson

Dopo una free agency 2015 per loro meno esaltante di quanto sperato, i New York Knicks tornano a guardare al futuro. Phil Jackson, presidente della franchigia, ha infatti affermato che i Knicks devono disputare una buona stagione 2015-2016 per poter tornare una meta davvero desiderabile per le star NBA già dall’estate dell’anno prossimo.

I Knicks, in questa free agency, cercavano innanzitutto un’ala grande o un centro adatto alla Triangle Offense. Gli obiettivi principali erano LaMarcus Aldridge, Marc Gasol e Greg Monroe, tutti lunghi con punti nelle mani e grande tecnica. Gasol ha rifirmato con Memphis, mentre Aldridge e Monroe si sono accasati, rispettivamente, a San Antonio e Milwaukee. La squadra di New York è riuscita a completare alcune manovre di secondo piano, firmando veterani anche di discreto livello come Arron Afflalo e Robin Lopez. In totale i nuovi giocatori che si sono accordati coi Knicks sono quattro (Derrick Williams e Kyle O’Quinn gli altri due), ma nessun grosso calibro è stato convinto a trasferirsi a New York.

Carmelo Anthony ha già espresso il suo malumore (anche per l’arrivo al draft di Kristaps Porzingis, giudicato immaturo per il basket americano), ma Phil Jackson prova a vedere il bicchiere mezzo pieno. Il presidente dei Knicks ha infatti affermato che a suo parere la franchigia si è mossa nella direzione giusta, assicurandosi due starters credibili (i già citati Lopez e Afflalo) in grado di portare la squadra verso quella solidità difensiva che è completamente mancata nella scorsa stagione.

Leggi di più: Amundson confermato dai Knicks

L’obiettivo immediato dei Knicks è quello di tornare una squadra rispettabile, lasciandosi alle spalle l’orrendo 17-65 dell’annata appena trascorsa, per poi prendere d’assalto i migliori giocatori disponibili nelle prossime free agency. La finestra di Anthony al top sta per chiudersi e la star di New York non ha più intenzione di guardare le partite di alto profilo dei playoffs in televisione. Jackson ha pochissimo margine d’errore: una mossa sbagliata e i Knicks potrebbero essere costretti a ripartire nuovamente da zero.

Leggi di più: Bargnani firma coi Nets

Leggi di più: Tutte le news

Leggi di più: Tutte le notizie di mercato

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in New York Knicks