Seguici su

Ufficialità

Pachulia ai Mavs per una seconda scelta

I Dallas Mavericks tentano di darsi una scossa dopo la sfortunata (per loro) conclusione dell’affaire-Jordan. La squadra texana, infatti, ha acquisito Zaza Pachulia dai Milwaukee Bucks. Il 31 enne centro georgiano va a occupare proprio lo spot lasciato libero dal mancato arrivo di Jordan; in cambio di Pachulia i Mavs spediscono ai Bucks una seconda scelta futura.

Pachulia ha avuto sin qui una carriera solida, da rincalzo di alto livello. Spesso è stato il primo cambio dei lunghi nelle squadre in cui ha giocato; l’anno scorso, a causa delle difficoltà occorse a Larry Sanders, Pachulia è partito in quintetto 45 volte, chiudendo la stagione con numeri di tutto rispetto (8.3 punti, 6.8 rimbalzi, 2.4 assist, 1.1 rubate in neanche 24 minuti di media). Il georgiano è un lungo solido, un combattente dotato di grande intensità difensiva e di una tenacia non comune. Si tratta in ogni caso di un giocatore molto diverso da DeAndre Jordan, del quale non ha l’esplosività, l’atletismo e la forza fisica.

Leggi di più: DeAndre Jordan torna ai Clippers

Jordan era ovviamente la prima scelta per i Mavs, ma Pachulia è un rimpiazzo di buon livello. Il georgiano non è una star – status acquisito dal centro dei Clippers nell’ultima stagione – ma ha una costanza di rendimento che potrà portare giovamento alla disastrata frontline dei Mavs. Tuttavia si tratta evidentemente di una soluzione temporanea, utile per puntellare il roster, ma che non esclude altri movimenti del team di Mark Cuban nel breve periodo.

I Mavs dispongono di 10-12 milioni di dollari di spazio salariale per muoversi ulteriormente sul mercato e completare un roster al momento ampiamente deficitario (solo dieci giocatori a contratto; panchina inesistente; spot di playmaker sostanzialmente vuoto). Difficile che Dirk Nowitzki abbia una vera chance di puntare in alto in quella che sarà una delle ultime stagioni della sua carriera, ma i Mavs di questi anni ci hanno abituati a mosse a sorpresa e a saliscendi improvvisi. Cuban e Nowitzki, DeAndre Jordan o meno, non vogliono stare a guardare.

Leggi di più: Wesley Matthews sceglie Dallas

Leggi di più: Tutte le notizie di mercato

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Ufficialità