Seguici su

Ufficialità

Bjelica si accorda con i Timberwolves

Il fresco MVP dell’ultima edizione di Eurolega – Nemanja Bjelica – ha firmato un contratto che lo legherà ai Minnesota Timberwolves per le prossime tre stagioni; il serbo guadagnerà complessivamente 11.7 milioni di dollari. 

Leggi di più: Tutte le notizie di mercato

I T-Wolves proseguono nella propria opera di ricostruzione, dopo la scelta di Karl-Anthony Towns al Draft 2015. Il pacchetto lunghi della squadra di Minneapolis comprende ora: Gorgui Dieng, Kevin Garnett, Nikola Pekovic, Adreian Payne e Towns e Bjelica stessi, confermandosi come uno dei piu equilibrati tra solidità passata e potenziale futuro dell’intera NBA. È comunque probabile che la squadra guidata da Flip Saunders si muova sul mercato (tentando ad esempio di liberarsi dell’ingombrante contratto di Pekovic). Con l’aggiunta del trio di esterni Rubio-LaVine-Wiggins i T-Wolves hanno il potenziale per diventare una contender, errori di programmazione a parte, nel giro di qualche stagione.

Bjelica è cresciuto tantissimo nelle ultime stagioni al Fenerbahçe, passate sotto la guida di coach Željko Obradović, diventando un all-around in grado di dividersi con profitto tra lo spot di ala grande e quello di ala piccola. Nella stagione scorsa, quella della definitiva consacrazione, ha tenuto medie (tutte career high) di 12.1 punti, 8.5 rimbalzi, 1.9 assist e 1.3 rubate a partita. Il 27enne serbo è inoltre in grado di aprire il campo con il tiro da tre punti (36% in carriera), di condurre la squadra da point-forward e di esprimersi in transizione a ritmi sostenuti. Resta da vedere se riuscirà a esportare con successo il suo gioco trasversale in una lega piu atletica e dinamica come l’NBA.

Bjelica era stato scelto dai Washington Wizards nel Draft del 2010 (con la pick numero 35). Al contrario di molti giocatori europei contemporanei, il serbo ha deciso di arrivare a completa maturazione prima di tentare il grande salto oltreoceano. Il contesto T-Wolves potrebbe essere quello giusto e il giocatore è indubbiamente di grande talento. Resta da vedere se e quando trovera la sua dimensione NBA. Coach Saunders aspetta fiducioso.

Leggi di più: Llull ancora in Europa

Leggi di più: Hackett vuole l’NBA

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Ufficialità