Seguici su

Rumors

Lebron James firmerà un nuovo accordo con I Cavs solo se verrà garantita la permanenza in squadra a Tristan Thompson

LeBron James sa sempre come far parlare di sé, nel bene o nel male. In questa occasione, la stella dei Cleveland Cavaliers è sotto la luce dei riflettori per quanto riguarda alcune dichiarazioni rilasciate ai media della città dell’Ohio attraverso il suo agente, Rich Paul.

A quanto pare, James inizierà a trattare un nuovo accordo con la dirigenza dei Cavs solo dopo che verrà rinnovato il contratto del suo grande amico e compagno di squadra, Tristan Thompson. I due giocatori sono entrambi rappresentati da Rich Paul e, di conseguenza, stanno cercando di forzare la mano al management dei Cleveland Cavs.

LeBron James, attualmente free-agent dopo essere uscito dall’ultimo anno del vecchio accordo, vuole avere una squadra molto competitiva per la prossima stagione, circondandosi anche di “uomini di fiducia” come Tristan Thompson, autentico baluardo difensivo negli ultimi playoffs NBA. Il rinnovo di Thompson rappresenta quindi la condicio sine qua non affinché James si sieda al tavolo con la dirigenza dei Cavaliers per firmare un nuovo contratto pluriennale.

Probabilmente i Cavs saranno costretti a pagare la power forward – 4° scelta assoluta al Draft del 2011 – oltre il suo reale valore, in quanto non potranno assolutamente privarsi di un giocatore dominante come James. Di conseguenza il management della franchigia verrà sicuramente incontro alle esigenze dell’agente dei due giocatori, con il serio rischio di andare oltre il salary cap consentito e pagare così una cospicua luxury tax.

Ecco un esempio della stima che James nutre per l’ala forte dei Cavaliers:

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Rumors