Seguici su

Road To Draft

Road to draft 2015: Kristaps Porzingis

Kristaps Porzingis nasce a Liepāja in Lettonia il 2 Agosto 1995 e dopo l’avvio al basket nelle giovanili del Liepājas Lauvas approda nelle giovanili del Siviglia nel 2010 e nel 2012 entra nella rosa della prima squadra e nella stagione appena conclusa viene inserito nel “miglior quintetto dei giovani” della ACB.
Porzingis è un’ala di 216 cm per 100 kg e che ha portato alla causa del Siviglia nella stagione 2014-2015 dell’ACB 10.7 punti conditi da 4.8 rimbalzi, 0.4 assist, 0.9 palle recuperate e 1.0 stoppate a partita, tirando con il 53,1% da due, il 31,3% da tre e il 77,4% ai liberi.
Dopo essersi reso eleggibile per il Draft 2014 ha deciso di uscirne prima del termine ultimo perché sentiva che doveva ancora maturare nel suo percorso di crescita prima di poter fare il salto in NBA.
Il suo ruolo è quello del 4 ma nulla toglie la possibilità che sia impiegato a livello pro anche da numero 3 in un quintetto “alto” o che sia spostato a giocare da 3 ma andiamo a vedere più da vicino punti di forza e di debolezza del giocatore lettone.

 

PUNTI DI FORZA

Non è facile trovare un giocatore di 7 piedi con un livello così elevato di atletismo e una tale capacità di correre sul parquet, questi sono solo alcuni dei motivi per cui Porzingis è considerato uno dei migliori prospetti internazionali degli ultimi draft. Usa bene la sua altezza e rapidità per catturare rimbalzi offensivi concludendo o concedendo secondi possessi alla sua squadra, ha già un discreto tiro da fuori sia da due che da tre punti con una veloce esecuzione e un punto di rilascio del tiro molto alto, il che lo rende difficilmente stoppabile e proprio questa sua capacità di tirare da fuori potrà permettegli di giocare pick and pop, nel caso di utilizzo nel ruolo di numero 4, o nel caso di utilizzo da “stretch four” la sua abilità di poter allargare il campo potrebbe essere importante per le squadre NBA in questo momento in cui si sta andando sempre di più verso la “small ball”. Ha rapidità nell’uscire dai blocchi già con i piedi rivolti verso a canestro, una qualità rara per un giocatore di quell’altezza, e una discreta capacità di mettere la palla a terra e creare dal palleggio anche se in quest’ultimo aspetto può decisamente migliorare.
Per quanto riguarda la difesa la sua apertura alare gli permette di fare un buon lavoro nell’ostacolare i tiri avversari, la sua rapidità di piedi gli consente veloci spostamenti laterali e di contenere le penetrazioni di giocatori più piccoli di lui e di effettuare buoni aiuti e recuperi sui pick and roll.

 

PUNTI DI DEBOLEZZA

Quello che salta subito all’occhio per un numero 4 è la forza fisica e dovrà per forza di cose migliorare in questo aspetto ed aumentare la sua massa muscolare se vorrà avere la possibilità di giocare in post basso a livello offensivo e non finire sotto fisicamente. Dovrà migliorare la forza anche negli arti inferiori in modo da poter concludere al ferro con maggiore efficacia e migliorare la capacità di concludere dal palleggio andando in arresto e tiro, cosa quest’ultima che dovrà affinare essendo il suo ruolo a livello NBA non ancora ben definito tra 3 e 4.
A livello di difesa, la sua crescità fisica è legata inevitabilmente anche all’impatto che Porzingis avrà soprattutto per quello che riguarda i rimbalzi e i taglia fuori, per non farsi spingere via da avversari che a livello NBA sono fisicamente superiori di lui e in questo caso avrà bisogno di finire in una squadra organizzata a livello difensivo per nascondere le sue lacune fisiche soprattutto all’inizio.

 

PROSPETTIVE

Difficile è la comparazione con altri giocatori nella lega nel ruolo di 4, un nome potrebbe essere quello di Pau Gasol anche se il giocatore di Chicago è sicuramente dotato di meno tiro da fuori ma è nettamente migliore fisicamente del lettone.
Porzingis era già dato dagli esperti ai lavori con una scelta alta al primo giro ma i workout effettuati hanno fatto emergere ancora di più il ragazzo lettone e fatto alzare qualche sopracciglio tanto che potrebbe essere scelto nelle prime 5 posizioni di questo draft e dopo che si era parlato di un interessamento dei Lakers per lui (leggi qui), è più probabile che sia scelto tra la posizione 3, con Philadelphia che potrebbe fare il suo nome data l’incognita condizioni fisiche di Embiid e la 5 dei Magic, con un occhio ai Knicks alla 4 dato che per caratteristiche Porzingis potrebbe inserirsi bene nell’attacco triangolo.
La sera del draft è vicina, il 25 Giugno, ancora pochi giorni e sapremo da quale franchigia NBA verrà scelto Porzingis, non ci resta che attendere.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Road To Draft