Seguici su

Miami Heat

D-Wade: pronti i Lakers in caso di rottura con Miami

Ogni estate, durante la free agency, l’NBA ci prospetta sempre colpi clamorosi e stravolgimenti inaspettati, specialmente se a cambiare “casacca” è un capitano, la bandiera, il vero segno distintivo di una franchigia sportiva: come vi abbiamo riportato qualche giorno fa, potrebbe toccare nientemeno che a Dwyane Wade il dover abbandonare la sua storica squadra, i Miami Heat per cui gioca dal 2003.

Wade infatti sembra essere entrato in contrasto con il front office della società in merito ad un’estensione contrattuale che non soddisfa le richieste del giocatore e fonti interne alla Lega confermano giorno dopo giorno la volontà di Flash di non esercitare la player option da oltre 16 milioni per la stagione 2015-2016 ed uscire dal contratto con gli Heat, per esplorare le eventuali offerte che gli proporrà la free agency.

Se ciò dovesse accadere, Wade avrebbe già una pretendente di lusso pronta a a sedersi al tavolo per contrattare un eventuale ingaggio: stando a quanto ci comunica Ethan J. Skolnick di Bleacher Report, i Los Angeles Lakers stanno attentamente monitorando la situazione e saranno i primi a trattare con D-Wade in caso di rottura totale con Pat Riley.

I Lakers infatti hanno uno spazio salariale abbastanza ampio da permettersi la firma di un giocatore della massima fascia, specialmente a partire dalla stagione 2016-2017 se, ahi-noi, dovesse trattarsi dell’ultimo campionato disputato da Kobe Bryant, il cui estinguersi del contratto da oltre venti milioni annuali permetterebbe sia un’estensione da “max player” per Wade, sia l’ingaggio di altri campioni per una rosa competitiva.

Kupchak e collaboratori punterebbero proprio sulla forza contrattuale dei Lakers del futuro per convincere Wade, oltre all’opportunità di giocare con Bryant, ancora desideroso di vincere e competere, e quella di essere una vera e propria “chioccia” per i talenti che ancora devono affermarsi, come lo sfortunato Julius Randle e la prossima scelta al Draft: infine proprio il discorso della ricostruzione giallo-viola sarebbe centrale nel progetto volto a coinvolgere Dwyane.

Ovviamente questi sono solo rumors, in quanto ci sarà da valutare molti fattori, come l’effettiva uscita del contratto da parte di Wade, l’attaccamento alla maglia del giocatore e la proposta finale da parte di Riley anche in considerazione della tenuta fisica di D-3, da tempo sofferente di fastidiosi problemi alle ginocchia: si prevede in ogni caso una trattativa decisamente interessante sul fronte Wade-Heat.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Miami Heat