Seguici su

L.A. Clippers

Royce White è deciso a tornare in NBA (e sfata un mito)

Secondo quanto riportato dall’insider Darren Wolfson, i Los Angeles Clippers hanno offerto un posto in squadra per la Summer League a Royce White. Come noto, White ha sofferto di problemi psicologici (disturbo d’ansia) durante tutta la propria vita.

Gli Houston Rockets lo scelsero al Draft del 2012 (in uscita da Iowa State), ma non è mai sceso in campo con la squadra texana. Venne spedito ai Philadelphia 76ers, ma presto tagliato. Riuscì poi a vedere il campo solamente 3 volte con i Sacramento Kings durante la stagione 2013-2014, prima di sparire dalle scene durante la scorsa annata.

Sia i Rockets che i Kings lo hanno assegnato per alcuni periodi in D-League. Nella lega cadetta White ha disputato 20 partite, delle quali 16 con i Rio Grande Valley Vipers e 4 con i Reno Bighorns.

Royce White, nativo di Minneapolis, si sta allenando con l’ex-giocatore dei Minnesota Timberwolves Chris Carr. Oltre ai Clippers, White ha ricevuto un’offerta dai San Antonio Spurs ed interesse da altre squadre. Lo stesso Royce White si è mostrato molto convinto di riuscire ad affermarsi in NBA:

Non ci penso neanche al fatto che non possa funzionare. Anche se non deve funzionare, troverò il modo di riuscire.

Inoltre ha chiarito una questione spesso molto dibattuta sul suo caso. Ha sfatato il mito che lui avesse paura di volare.

Viaggerò anche in aereo. Non ho mai detto che non posso andare in aereo.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in L.A. Clippers