Seguici su

Playoffs NBA 2015

Golden State annichilisce Memphis; serie sul 2-2

MEMPHIS – Dopo una gara 3 a senso unico e vinta meritatamente dai Grizzlies, i Warriors di Steph Curry e di coach Kerr tornano a Memphis con la consapevolezza di non poter perdere la seconda partita in fila; una sconfitta, per Golden State, significherebbe eliminazione quasi certa. Memphis, invece, proverà nuovamente a imporre il suo piano partita, fatto di gioco in post e difesa asfissiante.

LEGGI DI PIÙ: Recap Gara 3

Primo quarto: Il primo canestro è un jumper dalla media di Lee. Risponde subito Draymond Green con una tripla. Ancora Green in tap-in per il vantaggio 5-2 Warriors, che dura pochi istanti perché Marc Gasol replica con la schiacciata a due mani. Il ritmo della partita accelera bruscamente e arrivano canestri in fila da una parte e dall’altra. Memphis fin qui sta rispondendo colpo su colpo, ma un intero match giocato a queste velocità potrebbe diventare controproducente per i Grizzlies. Indicazione tattica significativa: Tony Allen viene lasciato libero di tirare ogniqualvolta si apposta sulla linea del tiro da tre. Fin qui la scelta di coach Kerr ha pagato: Allen è 0-2 dopo i primi due tentativi. Dei primi 10 punti di Golden State, invece, 8 arrivano da Draymond Green. L’ala dei Warriors ha molto da farsi perdonare e sta provando a giocare alla massima intensità possibile. Allen sbaglia di nuovo da 3 dopo la palla a due tra Gasol e Curry. La schiacciata di Barnes in contropiede segna il primo mini-allungo dei Warriors (punteggio sul 14-9). Canestro difficilissimo di Gasol in allontanamento; lo spagnolo probabilmente cercava solo un fallo di Bogut. Conley, con la sua seconda tripla del match, porta i Grizzlies a 16 punti e la partita di nuovo in parità. Curry invece sbaglia il suo primo tentativo dalla lunga distanza. Steph sembra in confusione anche in questo inizio di gara 4; dopo un altro paio di errori e scelte errate arriva addirittura la schiacciata in contropiede sbagliata per il play dei Warriors (la palla finisce dentro lo stesso, ma l’esplosività dimostrata è scarsa). L’MVP riesce a rifarsi subito dopo con la tripla che chiude il quarto, mandata a bersaglio da lontanissimo. La frazione di gioco finisce sul 28-20 Warriors.

Secondo quarto: Scongelato David Lee per i Warriors, vediamo se l’ex Knicks riuscirà a entrare nella serie. Intanto il parziale in favore della squadra di Kerr arriva a 13-4. Jeff Green, subentrato dalla panchina come succede da qualche partita a questa parte, ha iniziato il suo match molto bene, attaccando il ferro con continuità e aprendo in due la difesa Warriors in tre occasioni consecutive. I canestri risultanti costringono Kerr a chiamare timeout. Dall’altra parte è Iguodala il protagonista inaspettato: già due le triple mandate a segno dallo swingman di origini nigeriane. L‘ennesima penetrazione di Curry, che sembra ufficialmente entrato in partita, costringe Joerger al timeout (sul punteggio di 45-33 per i Warriors); subito dopo la pausa Steph si lancia nuovamente in contropiede e stavolta inchioda la schiacciata a una mano. Memphis prova a rifarsi sotto con alcune giocate d’intensità; l’inerzia della partita può cambiare solo se i Grizzlies riusciranno da qui in avanti a imporre il proprio gioco fisico, come in gara 3. Memphis trova addirittura tre rimbalzi offensivi in serie (con Randolph e Gasol), ma non riesce a segnare. Curry adesso sta dominando la partita sia con le iniziative personali che con gli assist; Conley stasera sta perdendo il confronto tra play. Steph si permette pure la giocata alla Paul Pierce, con la finta ad attirare il difensore nel proprio cilindro e il canestro difficilissimo dopo il contatto. Anche i lunghi dei Warriors, finiti sotto accusa dopo gara 3, stanno dando un ottimo contributo. Lee è entrato subito in partita, Green è tornato il tuttofare di sempre e Bogut sta difendendo benissimo su Gasol. Il primo tempo finisce sul 61-44 per i Warriors.

Terzo quarto: Zach Randolph in lunetta per iniziare la terza frazione. Doppio rimbalzo offensivo e canestro, nel possesso successivo, per un Bogut che sta giocando davvero bene (Gasol è 5-14 dal campo). Bella la giocata di Curry che porta alla tripla di Thompson. Timeout chiamato da Kerr dopo tre minuti, sul 66-49 per i suoi; fin qui in questo quarto si è segnato poco. Difesa asfissiante sotto canestro dei Warriors; Memphis sta perdendo la partita là dove l’aveva vinta in gara 3. Draymond Green continua a segnare: stavolta arriva il sottomano dopo un coast to coast da playmaker. Eccellente giocata offensiva sull’asse Green-Curry; i Warriors aprono il campo alla perfezione per la tripla a bersaglio dell’MVP. Thompson mette un’altra tripla dopo una giocata senza palla degna di Rip Hamilton. La partita di Memphis inizia a farsi difficile: 74-49 il vantaggio di Golden State, quando abbiamo superato da poco la metà del terzo quarto. L’unico a provarci davvero, per i Grizzlies, è Jeff Green, che segna due canestri in fila per provare a ridurre il gap. Parziale di 7-0 pro Grizzlies, che hanno la possibilità di avvicinarsi ulteriormente con i liberi di Marc Gasol. Bel passaggio battuto a terra di Jeff Green che porta alla schiacciata bimane dello spagnolo. Ennesima tripla di Curry (4-8 per lui) che ricaccia indietro Memphis. I Grizzlies però non ci stanno e arriva la possibilità di and-1 per Vince Carter. Il rush finale lascia qualche speranza alla squadra di coach Joerger, ma la partita sembra sostanzialmente chiusa (82-64 il punteggio).

Quarto quarto: Draymond Green caldissimo stasera: terza tripla a bersaglio e sedicesimo punto a referto. Le percentuali dal campo non lasciano margine di discussione: 52% per i Warriors, 38% per i Grizzlies. Gasol finisce in mezzo al pubblico dopo una giocata d’intensità, ma Memphis non riesce a rimontare. I punti di svantaggio sono sempre 20. La lacrima dell’accecato Conley prova a dare l’ultima scossa alla squadra, ma la schiacciata in contropiede di Iguodala costringe Joerger all’ennesimo, disperato, timeout. Curry continua a seminare il panico, buttandosi dentro con grande assiduità; oltre alle percentuali da tre, il suo problema principale nelle due sconfitte precedenti erano stati proprio i pochi viaggi in lunetta. Qualche indecisione arbitrale porta coach Joerger a lamentarsi, sostanzialmente a ragione. I Grizzlies ormai non ci credono più: i Warriors segnano ogni volta che premono sull’acceleratore. Altra tripla, stavolta di Thompson, dopo una buonissima circolazione di palla. Con il trentaduesimo punto di Curry il distacco torna nell’ordine delle venti lunghezze, quando mancano tre minuti al termine. Si svuotano le panchine, con Memphis che riconosce la sconfitta. La testa è già a gara 5, che si giocherà in California; Joerger deve inventarsi qualcosa, l’inerzia tattica ora è tornata saldamente nelle mani di coach Kerr.

Final

Golden State

(2-2)
28 33 21 19 101

Memphis

(2-2)
20 24 20 20 84
Players of the Game
GS – Stephen Curry (Pts: 33, Reb: 8, Ast: 5)
MEM – Marc Gasol (Pts: 19, Reb: 10, Ast: 6)
GOLDEN STATE
STARTERS PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
S. Curry* 33 8 5 4 11-22 4-9 7-9 4 2 0 39 49
D. Green* 16 10 4 3 6-12 3-8 1-2 7 2 2 35 31
K. Thompson* 15 2 2 2 6-15 3-6 0-0 3 2 1 40 21
H. Barnes* 12 6 1 1 6-14 0-4 0-1 1 1 1 33 21
A. Bogut* 4 9 4 5 2-3 0-0 0-0 4 3 3 30 23
BENCH PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
A. Iguodala 11 4 3 2 4-6 3-5 0-0 0 1 0 24 22
D. Lee 5 1 1 3 2-5 0-0 1-2 0 0 1 15 9
J. Holiday 3 0 0 1 1-1 1-1 0-0 0 0 0 2 3
S. Livingston 2 2 2 1 0-1 0-0 2-2 1 0 1 16 8
L. Barbosa 0 1 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 2 1
B. Rush 0 0 0 1 0-1 0-0 0-0 0 0 0 2 0
M. Speights 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
F. Ezeli 0 2 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 2 2
O. Kuzmic 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
J. McAdoo 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 1 0 1 2 0
MEMPHIS
STARTERS PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
M. Gasol* 19 10 6 2 7-19 0-0 5-6 1 1 1 38 42
Z. Randolph* 12 11 0 2 5-10 0-0 2-3 4 0 0 31 19
M. Conley* 10 3 7 2 4-15 2-5 0-0 3 3 0 33 27
C. Lee* 6 3 3 0 3-7 0-3 0-0 2 1 0 30 14
T. Allen* 4 5 0 2 2-9 0-3 0-0 1 1 1 16 10
BENCH PT R A PF FG 3FG FT TO STL BK MIN FPT
J. Green 12 3 3 3 4-8 1-2 3-4 3 1 1 34 20
V. Carter 10 7 0 4 4-9 1-3 1-1 1 0 0 24 16
B. Udrih 4 1 3 2 2-5 0-2 0-0 1 0 0 17 10
J. Leuer 2 2 0 0 1-2 0-0 0-0 0 0 0 3 4
K. Koufos 2 2 0 0 1-3 0-0 0-0 0 0 0 5 4
J. Green 2 1 0 0 0-0 0-0 2-2 0 1 1 3 5
J. Adams 1 0 0 0 0-1 0-0 1-2 0 0 0 2 1
N. Calathes 0 1 2 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 3 5
R. Smith 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0
J. Stokes 0 0 0 0 0-0 0-0 0-0 0 0 0 0 0

Team Stats

Stat Total Total
Points 101 84
Field Goals 38-80, 47% 33-88, 37%
Free Throws 11-16, 68% 14-18, 77%
3-pointers 14-33, 42% 4-18, 22%
Off. Rebounds 10 17
Def. Rebounds 35 32
Total Rebounds 45 49
Assists 22 24
Blocks 10 4
Fouls 23 17
Steals 11 8
Turnovers 21 16

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Playoffs NBA 2015