Seguici su

Playoffs NBA 2015

Cavs-Celtics: Dichiarazioni dopo Gara 4

La serie di Playoffs fra Cleveland Cavaliers e Boston Celtics si è conclusa a Gara 4 con il 4-0 dei Cavs. Riportiamo le dichiarazioni dei protagonisti dopo lo sweep.

Partiamo con l’allenatore dei Cavs, David Blatt:

D: Cosa pensa di avere imparato sulla sua squadra, essendo stata anche la prima serie di Playoffs con loro?

R: Bè, fanno comunque parte di un’intera stagione. Per tutta la stagione chi era contro di noi dava il meglio di sé: fa parte del gioco, LeBron che torna a casa, Kevin che si aggiunge alla squadra… Abbiamo ricevuto un’attenzione straordinaria. Penso che questo ci abbia rafforzato, mentalmente e fisicamente. Ci siamo sempre trovati davanti a delle sfide. Anche la serie con i Celtics è stata una sfida. Lo sweep non è stata una cosa da niente, non è stata una passeggiata nel parco. Abbiamo combattuto per vincere tutte le partite, e questo è certamente un merito loro, quindi ne usciamo rafforzati, ed è una buona cosa.

L’uomo-immagine di questi Cavs, LeBron James, ha commentato così la fisicità della partita di ieri ed ha criticato Kelly Olynyk per l’infortunio a Kevin Love:

Volevamo giocare la pallacanestro giusta, con una certa fisicità, ma non vorresti mai che si vada a finire con un infortunio. Ce ne sono stati due stasera [Love e Crowder, ndr].

[In riferimento alla presa di Olynyk su Love, che ha causato l’infortunio] Ho visto molti contrasti in campo durante la mia carriera, ma quello mi è sembrato diverso dagli altri.

Kyrie Irving:

Bisogna dire che abbiamo molti combattenti nel nostro team. Sai che quando sono in campo combattono in ogni situzione per aiutare i compagni. Loro sono una grande squadra, e per me e Kevin era la prima serie di Playoffs. Ci hanno testati, sia in casa nostra che qui in trasferta. Gara 4 è stata una delle partite più fisiche che abbia mai giocato. Ci è stata utile sia come squadra sia per me personalmente, ora dobbiamo guardare avanti.

Passiamo ora dall’altro lato della barricata, con Coach Brad Stevens dei Boston Celtics.

D: Cosa ne pensa di questa serie, in una proiezione di 2-3 anni?

R: Forse bisogna ragionare, oltre che su questa serie, sui nostri ultimi mesi. Siamo stati indietro per molto tempo e ci siamo misurati con le squadre migliori. Abbiamo raccolto molte informazioni e saremo in grado di migliorare, individualmente e come collettivo. La cosa migliore di quest’anno è stata costruire, imparare, migliorare. C’è un bell’ambiente.

La parola ai giocatori, ecco Isaiah Thomas:

D: Sembri dispiaciuto, non sei contento della vostra esperienza ai Playoffs?

R: Perché sentiamo che ne avremmo meritata una. Non siamo soddisfatti. Avete visto che in questa squadra c’è molto potenziale. Dobbiamo costruire partendo da qui per i prossimi anni.

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Playoffs NBA 2015