Seguici su

Road To Draft

Road To Draft: Tyus Jones

Fresco campione NCAA e nominato Most Outstanding Player nella decisiva finale contro Wisconsin, Tyus Jones non verrà scelto in alto come i suoi più quotati compagni Jahlil Okafor e Justise Winslow, ma può comunque aspirare ad avere una lunga carriera NBA. Il “ceiling” non è quello di una superstar, bensì di un role player di buon livello con una mentalità vincente, ingrediente fondamentale in una squadra da playoff. Jones è nato il 10 Maggio 1996 in Apple Valley, Minnesota, ed ha sempre giocato per la Apple Valley High School prima di approdare a Duke sotto la guida di Coach K. Una curiosità prima di cominciare la disamina tecnica del giocatore: lui e il già citato Okafor sono amici dall’età di otto anni, e la scelta del college è stata fatta di comune accordo per poter giocare nella stessa squadra.

 

Tyus Jones in azione con la nazionale giovanile USA.

PUNTI DI FORZA

Tyus Jones è il più classico dei playmaker: ottima visione di gioco e volontà di coinvolgere tutti i compagni nell’azione offensiva. Per queste ragioni accumula un gran numero di “hockey assists“, ossia assist all’uomo che fa l’assist, che vengono contati dagli scout ma non nei tabellini più comuni (come invece accade nelle partite di hockey, motivo per cui si chiamano “hockey assists“). Il tiro, deficitario nei primi anni di high school, è notevolmente migliorato, tanto da permettergli di punire chi passa dietro al blocco sul pick’n’roll,  consentendogli così di trarre più vantaggio dal blocco del compagno. Rimanendo sull’argomento pick’n’roll, Jones è un maestro sia nel servire i lunghi al ferro, sia nel trovare l’uomo sul perimetro, fattori che uniti al suo tiro affidabile lo rendono un’arma validissima in questa situazione di gioco così comune. Il suo palleggio è abbastanza raffinato da permettergli di battere con buona regolarità il suo uomo a livello collegiale ed attaccare il ferro, mentre un floater efficace aggiunge imprevedibilità ai suoi attacchi verso il ferro.

 

PUNTI DEBOLI

La principale controindicazione è il fisico; Jones è alto solo 6’1″ e non particolarmente forte o esplosivo, per cui soffre molto l’uno contro uno difensivamente, costringendo i compagni ad aiutare sul suo uomo. Sempre a causa della propria corporatura fatica a concludere al ferro, anche se il suo floater e il tiro in costante miglioramento potranno comunque renderlo offensivamente valido anche nella lega. Un altro problema è la mano debole: se allenata e sfruttata meglio amplierebbe il suo arsenale offensivo, il quale visti i limiti fisici deve per forza essere il più vasto possibile. Nonostante la costituzione minuta rispetto agli standard NBA, Tyus non sopperisce a questo svantaggio con la rapidità e velocità dei playmaker più piccoli, e questo sarà per lui un ulteriore ostacolo da superare per avere una lunga carriera NBA.

GIOCATORI NBA SIMILI

Non sono molti i giocatori famosi dalle caratteristiche simili a Jones nella lega e questo sicuramente non lascia ben sperare per il futuro, ma, andando a scavare nella memoria, viene alla mente DJ Augustin, anche se il tiro del nuovo giocatore di OKC è decisamente più temibile al momento. Trey Burke e Jeremy Lin potrebbero essere altri nomi che vengono alla mente vedendo giocare Tyus Jones, anche se il collegamento non è certo immediato. Sarà il tempo a dirci se riuscirà ad avere una carriera soddisfacente fra i pro, ma sicuramente il suo nome resterà nella storia di Duke e delle Final Four NCAA!

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Altri in Road To Draft