Seguici su

Chicago Bulls

Super Marco da 22 punti trascina i Bulls alla terza vittoria consecutiva.

Non c’è cosa peggiore per un una guardia, che perdere fiducia nel tiro. Dopo un precampionato poco incisivo e un pessimo avvio di stagione in cui raramente andava in doppia cifra di punti, Marco Belinelli sta finalmente ingranando. Nella vittoria di ieri sera contro i Knicks per 93-85, ne ha messi a segno 22,  guastando la feste di triple inaugurata da New York e interrompendo la loro striscia positiva di 5 vittorie. La guardia di San Giovanni in Persiceto ci ha preso proprio gusto e per la terza partita consecutiva ha raggiunto la doppia cifra. Carrer high di impiego per Marco: 45 minuti sul campo, che hanno fruttato 15 punti solo nel primo quarto di gioco.

“Ho giocato parecchi minuti” ha detto il Beli in press conference “ Ma ci siamo mossi alla grande, sia in attacco che in difesa. Questo è lo spirito giusto con cui bisogna affrontare la partita”

 

Con un buzzer da metà campo a fine del primo quarto( che ha dato 3 lunghezze di vantaggio ai Bulls) e un assist a Noah pescato sotto canestro a 56 secondi dalla sirena, Marco si è aggiudicato due azioni da Highlights, prontamente inserite nel recap della partita. A frenare un minimo l’entusiasmo ci pensa coach Thibodeau:

“E’ stata una partita emotiva, dobbiamo tener conto anche di questo” ha detto lo stratega difensivo di Chicago “ quando ne ottieni una, devi lasciarla subito alle spalle. Bisogna giocare meglio di come abbiamo fatto oggi”

 

E mentre gli speaker NBA vanno in visibilio per il tiro a metà campo di Marco, noi speriamo che  la sua striscia di partite in doppia cifra continui e non sia semplicemente un fuoco di paglia.
“OOOH! STOP IT STOP IT! MARCO BELLOOOOO!”

Clicca per commentare

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Advertisement
Advertisement

Altri in Chicago Bulls